L’appello del Rom: “Ho dieci figli, dovete mantenerli voi”

Condividi!

Osceno appello da parte di un’associazione ‘umanitaria’ – le peggiori cose si celano dietro certe sigle – a favore di un gruppo di zingari. E’ una famiglia povera, dicono loro, che vive alla periferia di Ravenna.
E hanno dieci bambini che non riescono a mantenere. Sono tanti, e l’auto messa a disposizione dall’associazione Comitato cittadino antidroga – cosa c’entri non si sa – che ogni mattina va a prenderli per portarli a scuola non basta.

Il veicolo utilizzato lo ha messo a disposizione il dormitorio Re dei Girgenti, che lo ha avuto a sua volta in donazione dal Lions (massoni, tutto torna) tempo fa, ne può portare solo quattro, da qui l’osceno appello: agli zingari serve un’auto nuova fiammante. Una monovolume.

E’ grazie ad associazioni come questa, se Tbc, meningite e scabbia stanno proliferando nelle scuole italiane. E anche delle varie associazioni pro-aborto, che lo propagandano alle giovani italiane, ma si guardano bene da farsi un giro nei Campi Nomadi con pilloline del giorno dopo e del giorno prima.




Lascia un commento