Api riconoscono cancro attraverso il respiro umano

Condividi!

Device using bees to detect odours

Le api potrebbero avere un’abilità inaspettata. Quella di identificare il cancro attraverso il loro straordinario senso dell’olfatto.
Gli scienziati hanno scoperto che le api sono in grado di ‘captare’ alcune malattie quando sono ancora impossibili da diagnosticare – al momento – , come il cancro e la tubercolosi.

Le api sono particolarmente sensibili ai feromoni prodotti dalle ghiandole esocrine, sostanze che contengono informazioni sulla nostra salute. Riescono ad identificare nel nostro respiro, la presenza di particolari molecole che si sviluppano in presenza di malattie come il cancro ai polmoni, alla pelle o al pancreas, e la tubercolosi

Durante un simposio ad Eindhoven, Susana Soares ha presentato uno strumento da lei concepito, in grado di identificare la presenza del cancro grazie alle api e al nostro respiro.
L’oggetto è composto di due scomparti: in uno, le persone espirano; nell’altro ci sono le api, se si avvicinano alla zona di emissione del respiro, significa che hanno individuato odori che hanno imparato a riconoscere e che sono legati ad una patologia. Le api infatti, sono in grado di imparare a riconoscere un particolare odore in appena dieci minuti. Dopo il loro ‘lavoro’, ricevono una ricompensa sotto forma di acqua e cibo.

La bestia Uomo è riuscito a far lavorare anche le api.




Lascia un commento