Francia: clamorosa protesta contro Hollande, scatta repressione e arresti. Le Pen protesta

Condividi!

Al passaggio del convoglio su cui si trovava il Presidente della Repubblica, François Hollande, diretto all’Arco di Trionfo per ravvivare la fiamma che brucia sulla tomba del milite ignoto, i manifestanti hanno urlato slogan, chiedendo le dimissioni del Capo di Stato. Scontri sugli Champs-Elysees, quando i contestatori hanno tentato di oltrepassato le transenne per attaccare il convoglio.

Sono quasi cento i manifestanti arrestati oggi a Parigi, per avere contestato Hollande, precipitato nei consensi, durante le celebrazioni dell’anniversario della Grande Guerra.
Come in occasione delle proteste contro matrimoni e adozioni gay, i socialisti mostrano il volto della repressione.

Identitari e “berretti rossi” arrivati dalla Bretagna per protestare contro la famigerata ‘ecotassa’, hanno fischiato il presidente della Repubblica e alcuni di loro sono stati fermati dopo avere ostacolato la cerimonia che ricorda il termine della Prima guerra mondiale.

Il ministro dell’Interno francese, terrorizzato, ha dichiarato che in piazza c’erano soltanto estremisti di destra, oppositori bretoni, ed esponenti del “Printemps français”, che racchiude movimenti contrari alle nozze gay. Tra i volti di destra “candidati e personaggi del Fronte nazionale”.

La presidente del Fronte Nazionale, Marine Le Pen , ha denunciato l’arresto “arbitrario” di attivisti frontisti sugli Champs Elysees e negato ogni responsabilità per gli incidenti
Riferendosi all’arresto del leader del Fronte Nazionale per il municipio di Parigi Wallerand Saint-Just, e altri attivisti, il presidente del movimento, ha dichiarato: “Sono arresti arbitrari e vorrei dire anche preventivi.”

Marine Le Pen ha denunciato “i metodi riservati ai paesi totalitari”

Il Sistema è al collasso. Ha paura.

Intanto Hollande raggiunge un nuovo record di impopolarità. Ha perso altri tre punti di tra primi di ottobre e inizio novembre, scendendo al 21%, e segnando un nuovo record di impopolarità per la Francia, secondo un sondaggio Ipsos condotto per Le Point e pubblicato oggi. E’ il punteggio più basso mai registrato per un capo di Stato dall’inizio dell’indagine nel 1996.




Lascia un commento