Obama spiava direttamente Merkel: “Chi è esattamente questa donna che si oppone a guerra in Libia?”

Condividi!

Barack Huessein Obama sapeva dal 2010 che il cellulare di Angelona Merkel era sotto osservazione da parte della NSA. Almeno, secondo il tabloid tedesco Bild.
“La Casa Bianca deve smentire questo articolo della Bams. Il presidente Usa ha espressamente autorizzato le intercettazioni contro il cancelliere, nel 2010 il presidente americano era stato informato personalmente dal capo della Nsa, Keith Alexander, dell’operazione segreta riguardante la Merkel”. Scrive il giornale sfidando le autorità americane che, giorni fa, sminuivano il coinvolgimento obamiano.

Una gola profonda dello spionaggio americano ha rivelato a Bild che “Obama non ha bloccato allora l’azione, ma l’ha fatta andare avanti”. Chiedendo poi addirittura un dossier completo sul cancelliere, perché Obama non si fidava della Merkel e voleva sapere “Chi è esattamente questa donna?”, profondamente irritato dalla sua opposizione all’intervento in Libia.

A questo punto non è difficile capire come mai B. si piegò all’intervento in Libia dopo una iniziale opposizione: ricatto.

Intanto il ministro dell’Interno tedesco, Hans-Peter Friedrich ha dichiarato: “Lo spionaggio è un reato e chi lo pratica deve risponderne davanti alla giustizia”.




Lascia un commento