Italiano linciato e bruciato in Madagascar: c’è la denuncia

Condividi!

GRENOBLE – Una denuncia per omicidio, atti di tortura e barbarie e’ stata presentata a Annecy, nell’est della Francia, dalla sorella di Roberto Gianfalla, l’italiano residente in Francia di 50 anni ucciso il 3 ottobre in un linciaggio in Madagascar. Il procuratore ha precisato che la denuncia e’ stata presentata lunedi’ scorso. Gianfalla era stata ucciso dalla folla insieme ad un cittadino francese originario della regione di Parigi e ad un malgascio sull’isola di Nosy Be.

http://voxnews.info/2013/10/04/madagascar-anche-un-italiano-tra-i-bianchi-linciati-da-folla-africana-e-dati-alle-fiamme

http://voxnews.info/2013/10/08/madagascar-nessuna-prova-contro-europei-bruciati-vivi-uccisi-perche-bianchi

Il disinteresse dei media italiani rispetto a questa vicenda è agghiacciante ma comprensibile: rovina il clima da propaganda.

Madagascar: bianchi bruciati vivi dalla folla africana
Madagascar: bianchi bruciati vivi dalla folla africana



Lascia un commento