Puglia: bambini italiani costretti ad integrarsi con gli zingari

Condividi!

Bambini italiani costretti a festeggiare l’inizio dell’anno scolastico in un campo rom. Accade nella Puglia di Vendola, omosessuale dichiarato e grande estimatore delle altre minoranze iper-privilegiate come appunto zingari e immigrati. Il presidente della Regione, nei giorni scorsi (04 ottobre), ha presenziato alla cerimonia inaugurale dell’anno scolastico svoltasi in un campo nomadi del quartiere Japigia di Bari, invece che in una scuola come la logica vorrebbe. Come dire, siete voi italiani a dovervi “integrare” con i rom e non il contrario. E se non vi piacciono, vi ci porto io nel loro quartier generale.

A sinistra nella foto: presidente pugliese Nichi Vendola
A sinistra nella foto: presidente pugliese Nichi Vendola

Centinaia di bambini italiani sono stati condotti nel campo e indotti a ballare con i figli degli zingari, quelli che di solito vengono usati dai genitori a scopo di lucro e anche con quei pochi che, con tanta gioia delle famiglie italiane, vanno a scuola. Il campo, negli anni scorsi, ha ottenuto dal comune di Bari servizi igienici e impianti fotovoltaici, perchè i rom non sono cittadini come gli altri e quindi possono ottenere questi servizi gratuitamente, cioè a spese degli italiani. La cerimonia, chiamata ”festa dell’amicizia e dell’inclusione” nel pieno rispetto dell’ipocrita terminologia politicamente corretta, è stata addirittura trasmessa in diretta streaming nelle quattromila scuole pugliesi, in modo da plagiare un pubblico più vasto e far credere ai giovani che gli zingari sono tutti bravi, buoni e onesti. Un vero e proprio lavaggio del cervello, particolarmente odioso in quanto praticato sui più piccoli.

”Oggi – ha detto Vendola ai bambini presenti – avete un compito: tornando a casa dovete raccontare che siete stati in un campo Rom, accanto a persone di cui spesso parliamo con ignoranza e cattiveria”. ”Quando parliamo di zingari, perché così chiamiamo i popoli Rom – ha concluso – si pensa a gente che rappresenta un pericolo, ma il pericolo è solo la nostra ignoranza”. Ha ragione Vendola, il popolo rom deve essere apprezzato e adorato perchè è tra i più civili ed evoluti del mondo. Ha donato tanta ricchezza culturale all’umanità. Sono gli italiani ad essere ignoranti e pieni di pregiudizi. Cosa aggiungere, è il mondo alla rovescia in cui viviamo oggi. Un mondo in cui gay, zingari e immigrati vengono posti al centro delle amorevoli attenzioni istituzionali, mentre gli italiani vengono ignorati e addirittura insultati.

 




Un pensiero su “Puglia: bambini italiani costretti ad integrarsi con gli zingari”

Lascia un commento