Grecia: repressione non basta, Alba Dorata resiste nei sondaggi

Condividi!

Non è bastata la persecuzione mediatico giudiziaria per ‘eliminare’ Alba Dorata. Dopo l’ondata di arresti e il battage mediatico che la definiva una ‘organizzazione terroristica’, ci si sarebbe aspettato un tracollo. Invece, l’ultimo sondaggio condotto da ALCO per Proto Thema, un giornale greco, mostra che il supporto per Alba Dorata rimane sopra la soglia conquistata alle ultime elezioni, scendendo dal 10,8 per cento nel mese di giugno di quest’anno al 7,2%, rimanendo il terzo partito del paese. Senza tenere conto di chi, temendo di finire nell’orda repressiva del regime, non dice la verità.

Un sondaggio condotto dalla sondaggista ALCO per Proto Thema giornale di Domenica ha mostrato il supporto per Alba Dorata è scesa al 7,2 per cento dal 10,8 per cento nel mese di giugno di quest’anno, ancora si classifica terzo più popolare del paese.

Alba Dorata è entrato in parlamento l’anno scorso con il 6,9 per cento dei voti e 18 seggi.

Un altro sondaggio da parte della società VPRC pubblicato venerdì ha mostrato Alba Dorata addirittura all’8,5 per cento.

All’inizio di questa settimana, in una caccia la dissidente, il suo leader, Nikolaos Mihaloliakos, altri cinque legislatori e decine di membri del partito sono stati arrestati con l’accusa di appartenere a un gruppo criminale.

Mihaloliakos e due legislatori della Golden Dawn sono stati incarcerati in attesa di giudizio. Tre altri legislatori del partito sono stati liberati con l’ordine di non lasciare la Grecia .

Se l’obiettivo era ‘disarticolare’ il movimento, questo obiettivo è fallito. Il sondaggio ha mostrato che Alba Dorata rimane più popolare del socialista Pasok, membro del governo di coalizione del primo ministro Antonis Samaras, una sorta di Alfano greco ‘, che si è classificata quarta con il 7 per cento.

Il conservatore Nuova Democrazia al governo al primo posto con il 25,8 per cento seguita dal partito di sinistra Syriza anti-piano di salvataggio con il 24,8 per cento.

Dopo il ‘colpo’ iniziale, Alba Dorata non potrà che continuare la sua cavalcata. La repressione è un boomerang.




Lascia un commento