Sul tetto del Campidoglio: “Basta zingari e le loro diossine”

Condividi!

campid

ROMA – “Magliana quartiere sfiancato da diossine e degrado”. Recitava lo striscione affisso questo pomeriggio sul Campidoglio da cittadini del quartiere esasperati dall’arroganza degli zingari che, oltre a furti senza fine, sono anche responsabili dei fumi alla diossina che si sprigionano dal trattamento del rame rubato. I manifestanti hanno posto l’accento su due questioni in particolare: l’emergenza nomadi e i rifiuti, che poi è legata alla prima.

La presenza di innumerevoli campi nomadi abusivi e il lassismo dello Stato hanno spinto i manifestanti ad inscenare la protesta, portando, come hanno dichiarato i presenti, Magliana e i problemi del quartiere sul tetto di Roma.