“Case popolari agli italiani”: denunciato per ‘razzismo’!

Vox
Condividi!

Prosegue l’ondata di isteria antirazzista. A Bolzano Donato Seppi, leader di Unitalia, fa campagna elettorale per gli italiani, e così il solito consigliere di Sel presenta un esposto in procura. Loro sanno confrontarsi solo lì, visto che gli elettori li snobbano.

A fine ottobre si vota per rinnovare il consiglio della provincia autonoma di Bolzano. Donato Seppi, imprenditore, segretario e consigliere provinciale e regionale di Unitalia fa campagna per   ”opposizione intransigente all’immigrazione clandestina” e un “rigido controllo degli ingressi legittimi”.  Per questo è stato denunciato da un vendoliano.

Per questo manifesto:

Vox


Per il solito psicoreato di “violazione della legge Mancino sull’istigazione all’odio razziale”. Sì, Mancino, quello della trattativa Stato-Mafia.

Simpatiche le motivazioni del povero esponente di Sel:  “C’è in atto un tentativo molto pesante di condizionare questa campagna elettorale introducendo elementi di etnica”.  La società multietnica è questo, per evitare ‘contrapposizioni etniche’, che sono inevitabili, c’è una sola soluzione: che ognuno abbia una terra dove vivere e dove praticare l’autogoverno.