Obama: 73% morti americani in Afghanistan sotto sua presidenza

Vox
Condividi!

Dodici anni fa, oggi, diciannove terroristi di al Qaeda dirottarono quattro aerei di linea americani per poi schiantarli contro le Torri del World Trade, il Pentagono e un campo in Pennsylvania.

Nella guerra che il Congresso ha autorizzato contro al Qaeda solo tre giorni dopo l’attacco, la stragrande maggioranza delle vittime statunitensi si sono verificate negli ultimi quattro anni e mezzo, durante la presidenza di Barack Hussein Obama.

Infatti, secondo il database CNSNews.com di vittime statunitensi in Afghanistan, il 73 per cento di tutte le vittime di guerra afghane degli Stati Uniti si sono verificate dal 20 Gennaio 2009 quando Obama è stato insediato. Le 91 vittime statunitensi in Afghanistan finora nel 2013 sono più di quelle che si sono verificate nei primi due anni di guerra (2002 e 2003) combinati, quando 30 e 31 soldati americani sono stati uccisi.

Il 14 settembre del 2001, il Congresso ha approvato una risoluzione che autorizza il premio Nobel per la Pace “ad usare tutta la forza necessaria ed appropriata contro quelle nazioni, organizzazioni o persone che determinarono pianificarono, autorizzaraoo, commisero o aiutarono gli attacchi terroristici che si sono verificati l’ 11 set 2001 “.

In totale, 2.144 militari americani hanno dato la vita nella lotta dentro e intorno l’Afghanistan come parte dell’Operazione Enduring Freedom. 1.575 i militari americani che hanno sacrificato la loro vita per questa causa sono stati uccisi durante la presidenza del premio Nobel per la Pace.

Vox

Ciò significa che il 73 per cento delle vittime nella guerra afgana pesano sulla coscienza di Barack Hussein Obama.

Sotto la presidenza di George W. Bush, dal 2001 al 2008, 569 militari americani sono stati uccisi in Afghanistan e in combattimenti di Enduring Freedom.

Totali statunitensi morti in combattimento in Afghanistan

  • 2001: 5
  • 2002: 30
  • 2003: 31
  • 2004: 49
  • 2005: 94
  • 2006: 87
  • 2007: 111
  • 2008: 151
  • 2009: 303
  • 2010: 497
  • 2011: 494
  • 2012: 294
  • 2013: 91 (dal 1 gennaio 2013 al 10 Set 2013)

Obama ha anche presieduto i cinque mesi più letali della guerra, che includono: Agosto 2011, quando ci sono stati 71 morti, luglio 2010, quando ci sono stati 65 morti, giugno 2010, quando ci sono stati 60 morti; ottobre 2009, quando ci furono 58 morti, e agosto 2010, quando ci sono stati 55 morti.

Non male per un premio Nobel per la Pace.




2 pensieri su “Obama: 73% morti americani in Afghanistan sotto sua presidenza”

  1. “19 terroristi dirottarono 4 aerei…”: ricostruzione fantasiosa smentita da montagne di prove, complimenti nel continuare a rigurgitare questa disinformazione.

I commenti sono chiusi.