Per la Kyenge le vacanze non finiscono mai: negli Usa a spese nostre

Condividi!

Spudorata Kyenge. Si fa l’ennesimo viaggio a spese nostre: a New York a parlare di razzismo e, senza vergogna,  in visita al “9/11 Memorial” dell’attentato dell’11 Settembre.

Dopo Festival di  Venezia,  foto opportunity con i calciatori a Torino e massaggio a sirene spiegate, dobbiamo aggiornare la tabella di marcia della stakanovista delle vacanze,  lei e tutto il suo staff se ne vanno in gita negli Stati Uniti.

Andrà ad onorare i caduti di AlQaida americani per Ius Soli?




Lascia un commento