Inferno multietnico in Siria: 110mila morti in due anni

Condividi!

L’armoniosa società multietnica ha prodotto in Siria, 110mila morti in due anni e mezzo

Oltre 110mila persone sono state uccise in Siria, dall’inizio della guerra etnica e confessionale tra sunniti e il resto della popolazione nel marzo 2011.

Lo rende noto l’Osservatorio siriano per i diritti dell’uomo.
Oltre 40mila vittime sono civili, circa 22mila dei cosiddetti ribelli (estremisti sunniti) e oltre 45mila tra forze governative e le milizie lealiste.

La società multietnica è una polveriera pronta ad esplodere. Le micce poi, nel caso siriano, le hanno fornite Usa, Gb e Francia. Tutti paesi che giocano con le ‘polveriere’ altrui, e non si rendono conto che si stanno costruendo ‘polveriere’ simili in casa.




Un pensiero su “Inferno multietnico in Siria: 110mila morti in due anni”

Lascia un commento