Come la Ue sperpera le tasse degli italiani

Vox
Condividi!

Una famiglia media italiana versa ogni anno circa 250 euro all’Unione Europea, soldi che poi la Ue distribuisce a pioggia a paesi come Spagna e Romania, a progetti di sedicente ‘integrazione’ dei Rom, o in iniziative come questa:

Prato, 10 lug. - (Adnkronos) – Circa 300mila euro dall’Unione Europea al Comune di Prato per la realizzazione di due progetti presentati dall’Ufficio politiche Europee all’Autorita’ di Gestione del Programma Europeo di Cooperazione Transnazionale Po Med (Programma operativo Mediterraneo). E’ questa la buona notizia resa nota dall’assessore alle Politiche europee, Giorgio Silli.

Vox

Nella fattispecie il primo dei dei progetti, “CreativeMed”, di cui il Comune e’ capofila, ha un budget complessivo di un milione e 325mila euro suddiviso fra dodici partner. Il finanziamento per Prato e’ di 200mila euro, per una durata di 18 mesi, a partire da luglio. Dovra’ essere predisposto un “Libro Bianco” destinato ai decisori politici. Il modello sara’ relazionato alle nuove strategie regionali di Smart Specialisation al fine di rafforzarne l’impatto sui territori, cosi’ come auspicato dalla Commissione Europea per il futuro periodo di programmazione 2014-2020.

In CreativMed, il partenariato vede la partecipazione di dodici fra amministrazioni locali e regionali, enti di ricerca, universita’, camere di commercio ed agenzie di sviluppo provenienti da otto diversi stati mediterranei. Il secondo, “Shapes”, in cui il Comune e’ partner, prevede un finanziamento per Prato di 99mila euro, sempre con durata di 18 mesi da luglio. Anche questo progetto e’ teso a raggiungere una sinergia tra politiche e nuove metodologie nelle regioni dell’area Mediterranea, incentrandosi sulla creativita’. (segue)

Se avete capito di cosa si tratta, fateci un fischio. Soldi buttati che era meglio rimanessero nelle tasche delle famiglie italiane, tedesche, francesi…