AL VOTO! I SEGGI CHIUDONO:

Siamo tutti ‘Marine Le Pen’: vogliono arrestarla per le sue idee

Vox
Condividi!

“Si è scritta una pagina molto brutta nella storia del Parlamento europeo, e lo dico pur non essendo un estremo difensore dell’immunità , ma in questo caso è evidente che trattasi di reato d’opinione. In una Comunità civile è gravissimo che un qualsiasi libero cittadino venga perseguito per reati di questo genere, figuriamoci se si tratta di un leader politico“.

E’ il commento di Sergio Berlato, deputato al Parlamento europeo, sulla notizia di ieri della  revoca dell’immunità parlamentare a Marine Le Pen, presidente del Front National francese,da parte della Plenaria del Parlamento europeo su richiesta del Tribunale di Lione, che aveva messo sotto accusa Le Pen per sue dichiarazioni del 2010 nelle quali aveva – giustamente – paragonato l’invasione islamica all’occupazione nazista della Francia.

Vox

“Non posso che dissociarmi – precisa Berlato – dalla scelta del Parlamento, anche perché, vista la situazione politica francese, mi sembra che questo atto possa leggersi come un preoccupante tentativo di depotenziare un avversario politico ‘pericoloso’ in quanto riscuote consenso”. E che consenso, visto che il FN è primo partito francese con oltre il 20%, secondo gli ultimi sondaggi.

Il Parlamento Europeo non esiste. E’ una costruzione posticcia di una élite in rotta. Oggi siamo tutti Marine Le Pen.