Pisapia colpisce ancora: un altro milione di euro agli zingari, pronti 50 alloggi gratis

Condividi!

pisapiaboy

Il Comune di Milano – che ha tagliato sull’assistenza ai bambini – ha appena deliberato un bando di 300mila euro per gli Zingari. Un altro, dopo i 5 milioni di euro di qualche mese fa. I soldi verranno utilizzati dalle solite associazioni che si occupano del business immigrazione – vedete che per loro i soldi ci sono sempre? – per alloggiare i cosiddetti ‘nomadi’. Quindi, se sei italiano e ti sfrattano, Pisapia ti spernacchia dietro, per ricevere un alloggio devi essere zingaro, o almeno non-italiano.

L’amministrazione Pisapia investirà – investire si fa per dire – 1,2 milioni di euro in due anni per questa nuova regalia agli zingari:  «Pensiamo che i primi 300mila euro possano servire per ospitare 50 famiglie – quindi 50 alloggi – il primo anno, in altrettanti alloggi che stiamo cercando attraverso le organizzazioni no profit che risponderanno al nostro bando» spiega l’assessore alla ‘Sicurezza’ – intesa come la sua sicurezza economica – Marco Granelli, che vediamo nella foto in una delle sue espressioni più intelligenti.

Non basta ovviamente, perché c’è anche la realizzazione della lussuosa struttura al Triboniano, quella con aria condizionata e docce multigetto: «Su queste strutture di transito – dicono gli assessori – investiremo 2 milioni per i primi due anni, comprese le spese di realizzazione di via Lombroso che aprirà a breve. La capienza prevista è di 250 persone con un costo giornaliero di 7 euro ciascuna – ovviamente a carico dei contribuenti – cui verrà verificata la disponibilità delle famiglie a un percorso di reinserimento sociale. Chi acconsentirà avrà l’opportunità di un alloggio per un anno nelle case. »

E i Rom non stanno nella pelle, in via Barzaghi, il campo nomadi comunale dove si schiavizzano i bambini con il placet della giunta comunale, ci sono già una cinquantina di zingari in attesa degli alloggi gratuiti.

 

 

 




Lascia un commento