Eurocatastrofe: “Chiuderanno quasi 50mila attività commerciali”

Condividi!

“Se il trend di chiusure evidenziato nei primi quattro mesi di quest’anno dovesse rimanere invariato, al primo gennaio 2014 avremo perso 11.328 negozi di abbigliamento, accessori e calzature, 9.372 ristoranti, 7.716 bar, e 4.721 esercizi alimentari”.

È stima di Confesercenti: “Non c’è regione o categoria merceologica che sfugga alla crisi del commercio: se il trend di chiusure evidenziato nei primi quattro mesi del 2013 dovesse continuare invariato, al primo gennaio 2014 avremo perso in tutta Italia, rispetto al totale registrato a dicembre 2012, esercizi in tutti i principali settori”.

Il settore dell’abbigliamento registrerà nel 2013 4.593 aperture e 15.921 chiusure. Per quanto riguarda i bar, i nuovi esercizi saranno 6.714, contro 14.430 che chiuderanno; i ristoranti vedranno 15.750 imprese cessare l’attività a fronte di 6.378 aperture.  Chissà chi apre e chi chiude?

In generale 1 apertura ogni 3 chiusure. Un altro successo dell’euro.

 




Lascia un commento