Le emergenze del governo: Svuotacarceri e Ius Soli

Condividi!

Vogliono inserire la cittadinanza agli immigrati nati in Italia nel ddl semplificazioni. Un disegno di legge omnibus.

La bozza prevede che si possa acquistare la cittadinanza anche “in caso di eventuali inadempimenti di natura amministrativa” da parte dei genitori, ovvero clandestini, come la congolese. Inoltre, come prova, varranno certificati medici. Avete letto bene: certificati medici!

Sulla legge relativa alla cittadinanza agli immigrati ”c’è tanto da fare. Ho parlato di ius soli e di un nuovo modello di cittadinanza, ma non ho detto quale, l’importante è arrivare a un modello che non sia quello del ’92 ma legato alla situazione di oggi“, ha dichiarato oggi il ministro della dis-integrazione, Cecile Kyenge.

“Lo ius soli vuol dire essere legato al territorio, questa è una nostra responsabilità. Quello che è in mio potere, lo farò. Cercando, prima di ogni cosa, di accelerare attraverso la semplificazione l’iter burocratico e riducendo i tempi. Devo dare risposte, ho il dovere di seguire il lavoro parlamentare e sostenere le campagne sul territorio”, lei deve dare risposte. E se criticate, siete razzisti.

Sabato prossimo il governo varerà questo ddl che nulla ha a che vedere con la cittadinanza. Vogliono inserire in un decreto “generalista” una legge fondamentale come quella della Cittadinanza.

Era un governo che doveva occuparsi di “economia”. Si sta occupando di tutto tranne che di quello. E le rare volte che lo fa, lo fa male.

Che si possa pensare di toccare una legge fondamentale come quella sulla Cittadinanza, attraverso un ddl sulle semplificazioni amministrative, è criminale. Criminale come il ministro abbronzato. Che è lì, con il solo fine di distruggere l’Italia come nazione e renderla una polveriera simile alla sua terra d’origine. Questo ministro entrata in Italia da clandestino.

Come si può pensare di prevedere il “certificato medico”, come prova per attestare la residenza continuata – la legge attuale prevede la residenza, non il domicilio, dalla nascita in poi. Arrivi a Lampedusa, passi dal medico di Emergency e ti fai farei il certificato al figlioletto. Poi chiami tutta la famiglia.

Se questo governo di farabutti vuole lo scontro, lo avrà. Il Pdl si vergogni di prestarsi ad un simile scempio.

Share

Fonte: Identità.com




Lascia un commento