Declino di un Impero: bambini bianchi minoranza negli Usa

Condividi!

Gli Stati Uniti continuano la loro trasformazione e la loro corsa verso il baratro multietnico.

Quasi la metà, il 49,9 per cento dei bambini “americani” minori di 5 anni,  sono non-bianchi e appartengono a varia “minoranze” etniche a partire dal 1 luglio. La popolazione non-bianca è cresciutoa 21 volte più velocemente rispetto a quella che ha reso gli Usa una superpotenza.

I Bianchi sono oggi circa il 63 per cento della popolazione totale. Nel 2000  erano il 69 per cento della popolazione, e l’80 per cento nel 1980. Quest’anno, per la prima volta, il numero totale di morti nella popolazione bianca ha superato le nascite di 12.419 unità, accodandosi al declino demografico delle nazioni europee.

Entro il 2019,  i non-bianchi di età inferiore ai 18 anni potrebbero superare il numero dei minorenni bianchi. I bianchi potrebbero divenire, negli Stati Uniti, minoranza, a partire dal 2043.

Gli asiatici, che erano il gruppo con la più rapida crescita nel decennio 2000-2010, sono stati il ​​secondo l’anno scorso, crescendo del 2,9 per cento. Tutti i gruppi di minoranza messi insieme, tra cui gli ispanici, hanno registrato una crescita della popolazione dell’1.9% nel  2011-2012. I neri hanno aumentato i loro ranghi dello 0,9 per cento.

 




Lascia un commento