Delirio a Perugia: gli immigrati hanno distrutto la città e il comune li festeggia

Iniziativa sconcertante a Perugia. Nonostante la città sia ormai una sorta di far west contemporaneo, con piazze e giardini pubblici presidiati da criminali stranieri di ogni tipo che periodicamente danno vita a scontri tra bande rivali, l’amministrazione comunale ha deciso di premiare i responsabili di questa situazione organizzando una festa a loro dedicata. I cittadini di Perugia, esasperati per le condizioni di grave degrado in cui versa la città, dovranno quindi subire quest’ulteriore umiliazione.

Capire e conoscere le culture  degli stranieri per costruire una nuova identità comune e dare corso alla nuova Perugia “multietnica”. Sono questi i propositi del sindaco di Perugia Wladimiro Boccali in relazione alla festa per gli stranieri residenti nel capoluogo. L’evento si terrà –  sembra quasi una provocazione – proprio in quella Piazza del Bacio al centro delle cronache e delle polemiche per scorribande, pusher e criminalità in mano alle mafie straniere.

All’inziativa parteciperanno anche  le Acli di Perugia in collaborazione con la Pastorale Immigrantes.  E’ previsto l’intervento anche dell’ Arcivescovo di Perugia, Mons. Gualtiero Bassetti. Il titolo dell’iniziativa è “Il mondo è la mia casa”, e parte proprio oggi. 

Recentemente l’Arma dei carabinieri ha diffuso i dati choc sulla criminalità a Perugia: gli stranieri sono responsabili del 65% dei reati commessi in quel territorio. E’ una cultura da capire e conoscere, come dice il sindaco Boccali, e soprattutto occorre creare un’identità comune ovvero far diventare delinquenti anche i cittadini di Perugia che resistono al degrado portato dagli immigrati. Chissà se organizzeranno anche qualche festa per quei cittadini di serie b chiamati italiani.

 

 


2 pensieri su “Delirio a Perugia: gli immigrati hanno distrutto la città e il comune li festeggia”

  1. purtroppo questo paese è impazzito!! decenni di doping catto-comunista hanno disintegrato x sempre 2000 anni di civiltà e cultura laico-Cristiana che avevano reso grande l’Italia, il concetto d’integrazione nulla ha a che spartire con la logica comunista/sinistra e quella clericale ottusa e ipocrita, qui ormai tutti sanno che lo scopo ultimo della sinistra è quello di ‘regalare’ la cittadinanza Italiana anche all’ultimo dei Tuareg che si trovasse a passare x caso da queste parti, i sinistrosi non fanno mistero di voler creare un elettorato ad hoc costruito e plasmato con lo strumento dei permessi di soggiorno e della cittadinanza elargiti come merce posta sugli scaffali di un qualsiasi ipermercato!! a questo aggiungiamoci pure il grande business dei contributi Europei destinati all’accoglienza e all’integrazione degli immigrati ed ecco che il gioco è bello che scoperto!! razza di infami e sciacalli! questi si venderebbero la propria Madre pur di agguantare il potere politico e parlamentare….stanno giocando e ‘suicidando’ un numero sempre maggiore di Italiani a causa delle loro scellerate e criminali politiche volte a ‘servire’ i soliti potentati finanziari e bancari, in una situazione di gravissima crisi economica e lavorativa la classe dirigente della sinistra in concerto con i più grandi traditori della storia Italiana quali si sono dimostrati i leaders del PDl pianificano e rendono subito operativi aiuti e iniziative a beneficio di clandestini, pseudo rifugiati e Islamici sempre più arroganti e pretenziosi di tutto ciò che possono saccheggiare agli Italiani che da 60 anni lavorano e pagano affinché ci sia benessere sociale ed equità, purtroppo le cronache ci dicono che gli Italiani sono la maggioranza assoggettata e immobile di fronte a questi continui saccheggi illegittimi e permessi dal cancro maligno quale l’ideologia di sinistra è………. anche se è reato affermarlo non me ne frega un tubo: w il duce e spero tanto che ci sia un ritorno di fiamma nelle coscienze degli Italiani che ancora hanno a cuore il futuro dei loro figli, e che non vogliono che tra 20/30 anni questo Paese diventi l’ennesima degradata e fetente ‘provincia’ musulmana ridotta a discarica del Maghreb e degli altri Paesi che furbamente si liberano volentieri della loro peggiore ‘feccia’ sociale mandandoli molto volentieri in questo sgangherato paese assoggettato a Rosy Bindi, D’Alema, Riccardi, Veltroni, Berlusconi e tutti gli altri colpevoli di questo scatafascio sociale e culturale……..

  2. Da uno che si chiama WLADIMIRO come il ‘buon’ compagno STALIN, che cosa potevate aspettarvi. Quello ii ‘comunismo internazionalista ‘ ce lo ha nel sangue e lo ha bevuto col latte materno. L’ideologia vale per loro più della realtà. lo stesso succede per ACLI , CARITAS, SANTEGIDIO e MIGRANTES e tutti i cattolici che hanno gli occhi ma non vedono ed orecchie ma non sentono come diceva un certò Gesù Cristo a cui dicono di riferirsi. Se vogliono poi essere vittime dei criminali e dei parassiti stranieri e nostrani che imperversano nelle nostre città, questo non implica che ci sia gente che non accetta il loro modo di fare e che ha il DIRITTO ed il DOVERE CIVICO di reagire!

Lascia un commento