Grillo: “Colpo di stato permanente dalla caduta di B.”

Condividi!

Viviamo un ”colpo di stato permanente”, iniziato con la caduta del governo Berlusconi, proseguito con Monti e Letta, la rielezione di Napolitano e la nomina dei 35 ‘saggi’, con cui ”il potere costituito si auto-proclama potere costituente”. Cosi’, sul blog di Grillo, Paolo Becchi, che parla – a ragione – di ”fine della democrazia”. In realtà, una democrazia compiuta l’Italia non è mai stata. Nessun paese occidentale è, una democrazia compiuta. Sono tutte oligarchie imbellettate con qualche incipriata di democrazia qui e là. In primis gli Stati Uniti.




Lascia un commento