Bilderberg: chek-point militari e passaporto, se vuoi tornare a casa

Condividi!

Se sei un normale cittadino britannico e vuoi passare vicino all’hotel The Grove, che so, per andare a casa tua, questa settimana dovrai mostrare il passaporto a chek-point militari. Perché si svolgerà a Watford la riunione annuale del gruppo Bilderberg, che durerà quattro giorni e sarà tenuta proprio al  The Grove, un hotel di golf  alla M25. L’intero hotel è stato completamente requisito, e un’alta recinzione è stata eretta attorno alla zona di esclusione. Perché il popolo deve “abbattere i muri”, ma loro, i potenti, i muri li ereggono eccome.

Posti di blocco armati sono stati infatti istituiti lungo strade locali e la gente del posto deve mostrare il passaporto per raggiungere le proprie case. Intanto anche Obama, travolto dagli scandali intercettazioni negli Usa, potrebbe accorrere alla riunione per cercare appoggio da quelli che sono anche i suoi padroni.



Un pensiero su “Bilderberg: chek-point militari e passaporto, se vuoi tornare a casa”

  1. il loro unico potere è il denaro, il denaro con cui pagano i loro mercenari. Ma la storia dimostra che quando un potere si sostiene solo con i soldi, con l’interesse gretto, e non con il sentimento, è sempre in bilico, è sempre a rischio, e per questo è sempre oppressivo e violento: ha paura, ha una costante inveterata paura.
    E alla fine, qualunque cosa faccia, quella paura si realizza e quel potere, una volta temuto, viene sovvertito, distrutto, ed umiliato.

Lascia un commento