CAMAIORE E VIAREGGIO NELLA MORSA DEL CRIMINE

Condividi!

Proseguono gli arresti di extracomunitari pusher nelle pinete di Viareggio, da parte di carabinieri e polizia che compiono sforzi notevoli per cercare di arginare una criminalita’ extracomunitaria sempre piu feroce e spavalda, aiutata in questo da un sistema di leggi nazionali sull’ immigrazione chiaramente fallimentari. E nel comune di Camaiore dilaga la paura nei cittadini, causata da un crescendo di furti e rapine nelle abitazioni ad opera di bande di slavi e nomadi. Per questo motivo, forse il sindaco di Camaiore e la maggioranza, forse farebbero bene a smetterla nel praticare una politica di tolleranza assoluta verso l’ insediamento di campi nomadi e di stranieri comunitari nel comune di Camaiore, se non in base a precisi requisiti lavorativi. Forse sarebbe opportuno a Camaiore iniziare anche a sgomberare i numerosi campi nomadi ed insediamenti abusivi degli stessi, che poi sono in realta’ vere e proprie basi del crimine slavo organizzato. Quanto a Viareggio, la situazione non potra’ che peggiorare con la vittoria del candidato sindaco della sinistra ” estrema ” Betti, che state sicuri Viareggini che preferirete il mare alle urne, vi regalera’ ancora piu’ insediamenti nomadi, piu’ abusivismo commerciale, piu’ bivacchi nei parchi e giardini pubblici, piu’ parcheggiatori abusivi e quindi degrado senza fine dell’ ormai EX PERLA DELLA VERSILIA… E sempre parlando delle elezioni amministrative a Viareggio, abbiamo la conferma che in politica esistono solo trasformisti e salti della quaglia: clamoroso il sostegno di liste di ex leghisti al sindaco Betti, che rappresenta l’ estrema sinistra…..
Che brutta fine gli ” ex ormai ” autonomisti toscani, dai valori delle nostre terre e delle nostre tradizioni, al sostegno della sinistra estrema mondialista che ci regalera’ decine di milioni di clandestini con il regalo della cittadinanza italiana a chi viene con il barcone a nascere in Italia…
OSSERVATORE TOSCANO


Fonte: Il Monitore Toscano




Lascia un commento