Boldrini: “Più immigrati in tv”

Condividi!

Tra i lavori che gli italiani non vogliono fare, secondo la Boldrini, c’è anche “l’ospite di talk-show”.
Secondo lei infatti in tv devono andare più immigrati, profughi e rifugiati: “Su un tema a me caro, ad esempio, quello dell’immigrazione, in questi anni ci sono stati molti dibattiti senza che ci fosse mai un immigrato o un rifugiato”, ha detto “sua bontà”. E così, dopo la censura di Internet, la definizione di “negative” per le casalinghe e la scomunica alle pubblicità con donne senza burka, ecco gli immigrati in tv. Come se non ce ne fossero abbastanza.




Un pensiero su “Boldrini: “Più immigrati in tv””

  1. che problema c’è? Basta abolire quell’immonda spazzatura di talk-show (e già che ci siamo anche i dementi “reality”, vero insulto all’intelligenza del cittadino) e il gioco è fatto. Contemporaneamente, è ovvio, si dovrebbero creare programmi degni di questo nome, che siano culturali, d’intrattenimento, di “vera” informazione, sportivi, ecc., magari come quelli di una volta, quando, nella sua semplicità, la televisione Italiana poteva veramente fregiarsi di tale nome.

Lascia un commento