Sgozzatore di Londra “salvato” da diplomatici britannici tre anni fa in Kenia

Condividi!

La misura del coinvolgimento britannico nel rilascio di Michael Adebolajo, quando tre anni fa venne arrestato in Kenia come terrorista è stata divulgata per la prima volta.

È emerso che Adebolajo ha beneficiato dell’aiuto di diplomatici britannici per evitare una deportazione formale dopo il suo arresto in Kenya nel 2010.

Contrariamente alle precedenti relazioni, una fonte dell’immigrazione keniota ha detto al The Daily Telegraph  che Adebolajo ritornò in Gran Bretagna su un volo ordinario e non come espulso, dopo che  funzionari dell’Alto Commissariato erano intervenuti.

Un avvocato keniota che rappresentà il terrorista quando venne arrestato tre anni fa in Kenia ha detto che il suo cliente fu liberato dagli arresti nella città di Lamu, Kenya, su raccomandazione dell’Alto Commissariato britannico.

“Furono le autorità inglesi che lo difesero”.

La Polizia keniota antiterrorismo arrestò Adebolajo e altri sei quando cercarono di viaggiare a nord in Somalia in un motoscafo. Erano sospettati di aver tentato di andare a combattere con il gruppo terrorista al Shabaab.

 




Lascia un commento