Il Pd vuole mettere “fuori legge” Grillo

Condividi!

Il Partito democratico vuole eliminare il Movimento 5 Stelle. Ma non attraverso il voto, per legge. Una legge ad movimentum.
L’articolo 2 del disegno di legge dei democratici con prima firmataria la scortata Anna Finocchiaro, recita infatti che “i partiti politici sono associazioni riconosciute dotate di personalità giuridica”. In questo modo i movimenti che non sono “partiti” tradizionali sono fuori. Non possono nemmeno partecipare alle elezioni. Così forse il Pd riuscirebbe a vincerne una, di elezione.

La relazione che accompagna il ddl sottolinea che “le nuove norme per l’attuazione dell’articolo 49 della Costituzione non impediranno a una semplice associazione o movimento di fare politica, ma il mancato acquisto della personalità giuridica precluderà l’accesso al finanziamento pubblico e la partecipazione alle competizioni elettorali”. Insomma, fate pure politica – fuori dal Palazzo – ma lasciate le elezioni a noi.

E’ emergenza democratica. Se vuoi partecipare alle competizioni elettorali, devi “trasformarti” in una struttura come le loro, chiusa alle influenze esterne – che è fondamentale per una democrazia compiuta – e perdendo di fatto quella che è l’osmosi con il popolo e le sue richieste.




Lascia un commento