Altro suicidio “politico”, mentre parlamentari pensano a gay e immigrati

Condividi!

Viterbo, 18 mag. – Un uomo si è suicidato gettandosi dal ponte Clementino a Civita Castellana, in provincia di Viterbo. Sul posto sono intervenuti i carabinieri, la polizia locale, i vigili del fuoco e il 118. L’uomo, di circa 50 anni, sembra si sia tolto la vita per problemi legati al lavoro. Il suicida, cassintegrato, era convinto che non sarebbe tornato a lavorare




Un pensiero su “Altro suicidio “politico”, mentre parlamentari pensano a gay e immigrati”

  1. Il governo inizia male! Dovrebbe occuparsi delle emergenze economiche che stanno alla base di tutto, e invece si occupa solo di omosessuali. Sono riusciti solo ad approvare una legge che parifica i diritti gay ai parlamentari al pari delle normali famiglie! La sinistra non perde mai occasione per dimostrare quanto è distruttiva. Ma quel che mi meraviglia e sconcerta è il PDL.

Lascia un commento