Discriminazione: ispezione “politica” a Casapound da ministero sviluppo

Condividi!

Il ministero dello Sviluppo economico e l’Agenzia delle Entrate hanno avviato un’ispezione straordinaria in merito alla destinazione dei fondi del 5xmille alla cooperativa che farebbe capo a Casapound, dopo l’interrogazione in merito presentata da Sel.
L’ispezione è stata decisa dalla direzione Pmi e cooperative del Mise, che ha la responsabilità di tenere l’albo nazionale delle cooperative su cui esercita un controllo ordinario, che può diventare straordinario in caso di una segnalazione.

Interessante. A quando un’ispezione all’Arci che ospita clandestini nelle sue strutture, piuttosto che all’ArciGay che propaganda
la perversione sessuale. Ma no, questo governo funziona in questo modo: il Pd porta avanti le politiche minoritarie su
immigrazione, omosessualismo e discriminazione, e il Pdl para il c. al suo capo. Su questo si basano le “grandi intese”.

Qui siamo difronte ad una evidente discriminazione in base all’idea politica. Se stupri i bambini e hai una cooperativa che si chiama Forteto, Sel e Pd ti proteggono, se invece la tua cooperativa dipende dai cattivoni di Casapound, ti mandano l’ispezione.
E chi è il ministro dello sviluppo? Quell’incapace di Zanonato.

E’ tutto da rifare. L’Italia, intendo.




Lascia un commento