Adozioni gay: scontri a Parigi, manifestanti inferociti

Condividi!

Scontri sono scoppiati tra manifestanti e polizia antisommossa vicino l’edificio dell’Assemblea Nazionale di Francia, ore dopo che questa aveva legalizzato matrimonio e adozioni gay contro l’opinione generale dei Francesi.

Alcuni manifestanti si sono scontrati violentemente contro la polizia antisommossa, solitamente così cauta con altri tipi di “giovani”, che ha utilizzato gas lacrimogeni al memoriale degli Invalides vicino alla Assemblea Nazionale di Parigi.
Ore prima, i politici avevano concluso un dibattito nazionale dilaniante che ha portato a galla la Francia profonda, conservatrice e identitaria. Le proteste si sono saldate al profondo malcontento verso il governo socialista, ai minimi di gradimento popolare.

Dopo il voto, gruppetti di disadattati della comunità gay e lesbica francese hanno inscenato bizzarri e di cattivo gusto festeggiamenti in una piazza nel centro di Parigi, proprio dietro il municipio.
Gli oppositori della legge dicono che la Francia non vuole la legalizzazione di matrimoni e adozioni omosessuali, e i sondaggi danno loro ragione.




Lascia un commento