Cecenia e Islam: da Beslan a Boston



Condividi!

I due terroristi di Boston sono islamici ceceni.

La Cecenia è una regione islamica del Caucaso settentrionale e fa parte della Federazione russa.
Il separatismo islamico ceceno ha preso di mira Mosca e altre aree con attentati e sequestri di persona, le bombe alla maratona di Boston segnerebbero il primo attacco all’Occidente.
Non sarebbe strano, visto l’afflusso di denaro e predicatori whabiti dall’Arabia Saudita che hanno radicalizzato in senso islamico l’insorgenza cecena anti-russa.

Il conflitto in Cecenia ha avuto inizio nel 1994 come guerra separatista, ma presto si è trasformato in una rivolta islamica i cui adepti volevano creare uno stato islamico indipendente nel Caucaso. Anche lì, come oggi in Siria, con aiuti occidentali in funzione anti-russa.

Le truppe russe si ritirarono dalla Cecenia nel 1996, dopo la prima guerra cecena, lasciandola di fatto indipendente e in gran parte senza legge. Tre anni dopo, ci furono attentati esplosivi a Mosca e in altre città incolpato i ribelli.

Presto l’insurrezione islamica si è diffusa in province vicine, come il Daghestan, tra la Cecenia e il Mar Caspio, diventando l’epicentro delle violenze e attacchi quotidiani contro la polizia e altre autorità.

Militanti dalla Cecenia e province limitrofe hanno lanciato una lunga serie di attacchi terroristici in Russia, e sono i responsabili dell’incursione nel teatro di Mosca, in cui 129 ostaggi morirono nel 2002, e dell’atroce attacco di Beslan nel 2004 con la presa di ostaggi in una scuola nella città meridionale dell’Ossezia – regione a maggioranza cristiana della Russia – dove uccisero più di 330 persone. Molti bambini.

Lascia un commento