Il Partito degli immigrati (Pd) ci ricasca: un congolese candidato a Sindaco

Condividi!

kasongo-2Il Partito democratico ci ricasca. Non bastavano i parlamentari immigrati che ovviamente pensano solo agli immigrati come loro, ora si vuole portare il progetto di sostituzione etnica anche nei comuni italiani e consentire che i cittadini vengano governati da degli stranieri. E’ solo il primo passo, quello successivo prevede la sostituzione dei cittadini stessi con gli immigrati ovviamente. Wa Tshiala Kasongo, detto Giò, ha 59 anni, svolge il lavoro di medico, è un immigrato della Repubblica Democratica del Congo ed è il candidato sindaco del Pd alle elezioni comunali di Valenzano, in provincia di Bari. Vive in Italia da 40 anni e a Valenzano da 28. Sposato con un’italiana, ha due figli, entrambi laureati. Kasongo è specializzato in neuropsichiatria infantile e scienze psicologiche. E’ la prima volta che viene scelto un candidato sindaco di colore nella provincia di Bari. Che onore, i baresi non attendevano altro. Il sogno di una vita che finalmente si realizza.

Una notizia salutata con entusiasmo, che sorpresa, da buona parte della base del Pd di Valenzano, in questi ultimi mesi impegnata nella scelta di un candidato che riuscisse ad esprimere la domanda di cambiamento espressa dalla comunita’ valenzanese. Forse non era questo il tipo di “cambiamento” che i cittadini domandavano, si sono spinti un pò troppo oltre.  Le elezioni si terranno il prossimo 26 e 27 maggio. Kasongo è uno dei fondatori del Pd ed è inoltre fra i coordinatori nazionali di Equality Italia, dove si interessa di diritti civili. Tre le macroaree su cui si sviluppa il programma di Kasongo: identità, legalità e trasparenza. Passi per la legalità e la trasparenza, ma lasci perdere l’identità per favore. Non è la persona adatta.




2 pensieri su “Il Partito degli immigrati (Pd) ci ricasca: un congolese candidato a Sindaco”

Lascia un commento