PISA : OSPEDALE DI CISANELLO SEMPRE PIU’ UN SUK…

Vox
Condividi!

Nordafricano. E’ cosi’ che si presenta ai visitatori , il complesso degli ospedali di Cisanello, struttura di punta della sanita’ regionale e nazionale, ma che sta diventando sempre piu’ un Suk nordafricano, tanto e’ abnorme la presenza di venditori abusivi senegalesi e di altre etnie africane, i quali non paghi di aver occupato ” militarmente ” i parcheggi liberi ed a pagamento, sono sempre piu’ spesso visti aggirarsi all’ interno delle aree interne ospedalieri vendendo prodotti contraffatti. E questi venditori abusivi non esitano ad entrare nei reparti spesso importunando le vittime preferite, ovvero donne ed anziani. Altri visitatori ” non voluti ” sono gruppi di nomadi che questuano nelle aree ospedalieri ed entrano ovviamente anche loro nei reparti, rubando come nelle scorse settimane negli armadietti del personale sanitario. Una situazione di continua insicurezza, furti a ripetizione, balordi che dormono nelle salette di attesa del Pronto Soccorso, costituiscono una situazione vergognosa ed intollerabile per Pisa e la cittadinanza. Ma la direzione sanitaria, evidentemente adotta la ” politica dello struzzo ” ovvero fa finta di non vedere, e non istituisce un servizio numeroso ed efficiente di guardie giurate con compiti di sorveglianza ed antintrusione contro venditori abusivi, questuanti e veri e propri delinquenti che entrano nei reparti per rubare effetti personali ma anche strumentazioni costose. Della sicurezza negli ospedali toscani se ne dovrebbe occupare anche la giunta regionale, assessore Marroni in testa, ma evidentemente anche a Palazzo Panciatichi si preferisce adottare la medesima politica dello ” struzzo “, col risultato che i cittadini Toscani si ritrovano a frequentare le zone ospedaliere toscane, veri e propri luoghi insicuri e malfrequentati.
OSSERVATORE TOSCANO
nella foto l’ Ospedale di Cisanello

 
Vox


Fonte: Il Monitore Toscano