Orrore a Malta: italiana rapita e stuprata da 4 immigrati in un centro per “profughi”

Condividi!

La Valletta, 26/03/2013 – Orrore nella piccola Malta. Una ragazza italiana è stata ricoverata  in ospedale dopo essere stata vittima di un brutale stupro di gruppo da parte di alcuni immigrati mantenuti presso un centro di accoglienza. La notizia viene riportata oggi dal quotidiano «Times of Malta».

Secondo la polizia maltese, la ragazza, di cui non sono state rese note le generalità, è stata rapita da quattro extracomunitari mentre passeggiava tranquillamente per le vie della capitale La Valletta, nella notte tra domenica e lunedì.

Poi i “profughi” l’avrebbero fatta salire su un’auto grigia e condotta nel centro per immigrati dove l’hanno stuprata a turno brutalmente.

La ragazza è stata poi abbandonata nei pressi di una fabbrica ed è stata trovata solo ieri mattina da alcuni operai che e hanno dato l’allarme. Sul caso è stata aperta un’inchiesta.

 




11 pensieri su “Orrore a Malta: italiana rapita e stuprata da 4 immigrati in un centro per “profughi””

  1. Che schifo , l’Europa ormai è la latrina del mondo Italia in primis cesso del mondo dove ogni immigrato arrivà fà quel che vuole e lo stato non muove un dito che merda ! Dobbiamo tornare ad usare le leggi che vigevano nell’Impero Romano!

    1. noi maltesi non abbiamo bisogno di spazzatura…e fanno bene che li lasciano annegare xk quello meritano…devono rimanere nel loro paese e non venire qua a rom,pere i coglioni a noi maltesi..

    2. MAGARI li lascievamo annegare! Per colpa delle leggi dell’ EU non possiamo fare niente! La mia soliderieta va con tutti gli Europei che si rendano conto quanta e grave la situazione e che il multiculturalismo HA FALLITO.

      Saluti e soliderieta da un vostro cugino Maltese, spero che prendano quei bastardi per fare giustizia in un’ modo o nell’ altro..

  2. Buonasera! Conosco Malta da una vita e va’ da se anche amici maltesi.sono veramente dispiaciuta perché è un posto tranquillo e senza delinquenza ,ci tengo che questo si sappia.ora chiedo come sia possibile che extracomunitari possano rapire e violentare in un centro di extracomunitari .. Questi posti non sono controllati dalla polizia???!Tutta la mia solidarietà di donna a questa donna, che porterà con se per tutta la via questa orrenda storia.. Altrettanto alla mia carissima isola di Malta e ai maltesi!

  3. Non sono migranti , non sono neppure migranti economici, vi e’ un preciso disegno per spedirli in Europa, un disegno che mira a destabilizzare il continente, se non li ributtiamo a mare sara’ una catastrofe…. Ricordiamo cosa dicevano gli spagnoli durante la Reconquista : Mata Moros…

    1. Bisogna usare le stesse regole usate dal nostra amatissimo Granmastro Jean de La Vallette durant l’assedio del 1565, cioe’ usare le teste di questi criminali comme bombe da cannone. Cosi non vengono piu’ qui a Malta. Invece di ringrazziarci, ci dicono che un giorno non lontano saremo noi a usare le loro barche per scapare da Malta … sarano loro i padroni e noi gli schiavi – VIVA UE!!! Abbiamo bisogno di una Ewropa libera da questa merda che si chaima multicultura e ritornare agli origini mantenendo e proteggendo le nostre tradizzioni, e culture e mandare via tutti quelli che non sono Ewropei. L’idea d’una Ewropa unita’ ere di protegere gli Ewropei non di mantenere tutti gli immigrati illegali che vengono con forza nel nostro mondo. Tutta l-Ewropa a abasstanza problemi senza dover impengnarsi con gli problemi di questa gente. Dobbiamo fare qualcosa o presto l-Ewropa sara Musulmana!

  4. E’ proprio vero. Occorre tornare alle radici Europee buttando fuori questa feccia che ci impongono dalla UE e dai vari illuminati che vogliono destabilizzare l’Europa. BASTA! Ma quand’è che sorgerà un condottiero che ci guiderà verso un rilancio della dignità Europea????

Lascia un commento