Grillo se la fa sotto: “Pacifici, ti prego, incontriamoci!”

Condividi!

Il leader degli ebrei di Roma parla al quotidiano israeliano Haaretz ed esprime tutta la sua preoccupazione per i cambiamenti in atto nel nostro Paese, e paragona Grillo ad Hitler.

E la risposta di Grillo – di solito così furente contro ogni critica – se valgono le “proporzioni”, chissà di quali paroloni la infarcirà, contro chi lo paragona al male assoluto. Ma le proporzioni non valgono con tutti.

E infatti Grillo se la fa sotto e replica con un post striminzito striminzito e tanto tanto “light”, definendo “gratuiti e infondati” i commenti di Pacifici. E poi, sempre dal blog del suo Movimento propone “un incontro per la conoscenza reciproca”, per evitare “insulti e falsità”. E ricorda “tutte le iniziative dei quattro Comuni amministrati dal M5S per il Giorno della Memoria” e “sei anni di articoli su questo blog contro il fascismo, a favore della Resistenza e della Costituzione e in memoria del popolo ebraico”.

Insomma, la reazione di Grillo potrebbe essere riassunta così: ma come, noi vi lecchiamo il culo come dei dannati, e voi ci trattate così? Incontriamoci.

Patetico. Nessuna battuta al vetriolo, in questo caso. Chissà perché. E questo voleva aprire il parlamento come una “scatoletta di tonno”. Al primo richiamo, è già sull’attenti.




Un pensiero su “Grillo se la fa sotto: “Pacifici, ti prego, incontriamoci!””

Lascia un commento