India: turista si lancia da finestra hotel per sfuggire a stupro

Condividi!

E’ ormai “caccia” alle turiste europee in India. Una turista britannica si è lanciata oggi dalla finestra dell’hotel per fuggire ad una violenza sessuale in India da parte del direttore di un hotel vicino al Taj Mahal.

La donna, una 32enne di Greenwich, sud-est di Londra, si è ferita ad una gamba nella fuga, ma ha continuato la corsa e fermato un risciò per farsi portare alla stazione di polizia.
L’incidente è l’ultimo di una ondata di attacchi sessuali contro donne bianche nel paese, e arriva pochi giorni dopo lo stupro di gruppo di una turista svizzera, violentata da sei uomini di fronte a suo marito.

Ieri, un ministro indiano ha accusato le vittime, dicendo che i turisti si mettono a rischio di stupro quando non informano la polizia dei loro piani di viaggio.

Oggi, la FCO – una sorta di viaggiare informati britannica – ha lanciato l’allarme ai viaggiatori che intendono recarsi in India. Le donne in particolare sono state invitate a usare cautela: “I casi segnalati di violenza sessuale contro le donne e le ragazze giovani sono in aumento; gli attacchi sessuali contro i turisti di sesso femminile nelle zone turistiche e le città dimostrano che le donne bianche sono a rischio”.
“Donne britanniche sono state vittime di violenza sessuale a Goa, Delhi, Bangalore e Rajasthan e le donne in viaggio spesso ricevono attenzioni indesiderate sotto forma di molestie verbali e fisiche da parte di individui o gruppi di uomini.
“Un cittadino svizzero ha subito un serio attacco sessuale in Madyha Pradesh, il 16 marzo. I viaggiatori devono esercitare cautela quando si viaggia in India, anche se si tratta di spostamenti di un gruppo.
“Se sei una donna che viaggia in India, devi coprirti ed evitare zone isolate, comprese le spiagge, in qualsiasi momento della giornata.”




Lascia un commento