Brescia: lesbica ammazza lesbica, sarà “omofobia”?

Condividi!

«Venite, ho ucciso la mia compagna». Così nel paese di Gussago, in provincia di Brescia, Angela T., 35 anni, ha confessato di aver ucciso nel sonno, con un colpo di pistola, la sua convivente, Marilena C., di 34 anni. All’origine dell’omicidio la natura del rapporto omosessuale, che è un rapporto non equilibrato. Una vicina ha raccontato di aver sentito la “coppia” litigare in tarda serata. Le due lesbiche si erano trasferite soltanto nel luglio scorso nella palazzina di via Donatori di Sangue. La vittima, Marilena, ex barista, disoccupata, veniva da Agrigento; l’omicida, Angela, faceva l’operaia ed era originaria di Perugia. Per un periodo avevano vissuto insieme ad Ancona; l’estate scorsa, il trasloco nel paese della Franciacorta. «Le avevo sentite litigare già un’altra volta, due mesi fa, poi si erano calmate – ha raccontato la vicina -. So che una lavorava, l’altra no». Il colonnello Marco Turchi, parla di un «omicidio che ha un movente passionale in un rapporto di “coppia” difficile». L’omicida è stata arrestata e portata in carcere, in attesa di essere interrogata dal magistrato. Chissà se ci sarà l’ennesimo articolume sull’omofobia, o chissà se lo chiameranno “femminicidio” e qualcuno farà una trasmissione televisiva sulle violenze nelle “coppie” strane? Al contrario di quello che dice la propaganda, la violenza è endemica nelle cosidette coppie “omosessuali” e non in quelle normali. E lo è, perché il rapporto omo è un rapporto intrinsecamente privo di quell’armonia psichica che solo un rapporto sano può dare. Lo è, perché gli omosessuali – più i gay delle lesbiche in realtà – hanno un comportamento sessuale disordinato.

L’INVENZIONE MEDIATICA DEL “FEMMINICIDIO”:

http://xn--identit-fwa.com/blog/2012/12/19/inchiesta-femminicidi-tra-realta-e-vaneggiamenti-mediatici-i-parte/

http://xn--identit-fwa.com/blog/2012/12/21/inchiesta-sul-femminicidio-ii-parte-come-il-neofemminismo-specula-sulla-violenza-di-genere/

http://xn--identit-fwa.com/blog/2013/01/08/inchiesta-sul-femminicidio-ultima-parte-relazioni-tra-neofemminismo-e-mondialismo-2/




Un pensiero su “Brescia: lesbica ammazza lesbica, sarà “omofobia”?”

  1. Ahah, ma che sciocchezze. Ma se le pagine dei giornali sono piene di donne uccise da uomini eterosessuali?! Su piantiamola di far propaganda contro le coppie omosessuali, strumentalizzando questa tragica vicenda. Le coppie omosessuali si amano allo stesso modo di quelle eterosessuali.

Lascia un commento