DECLASSATI: E Bersani cincischia

Condividi!

L’agenzia Fitch ha annunciato di avere abbassato a BBB+ il rating sul debito sovrano dell’Italia. Una scelta, si legge in una nota, motivata dall’esito “non decisivo” delle elezioni del 24 e 25 febbraio, dai dati del quarto trimestre 2012 “che confermano come quella italiana sia una delle recessioni piu’ profonde in Europa”, dalla considerazione che nel 2013 il rapporto debito/Pil potrebbe toccare il 130% (rispetto alla stima precedente del 125%) e dal fatto che un “governo debole potrebbe essere piu’ lento e meno capace di rispondere agli choc economici interni o internazionali”.

Fitch stima una contrazione del pil per l’Italia dell’1,8% e il rapporto deficit/pil al 2,5% nel 2013. E’ quanto si legge nella nota in cui l’agenzia di rating annuncia il declassamento dell’Italia.




Lascia un commento