Si può fare: autobus per soli immigrati in Israele

Condividi!

Gerusalemme – Israele si conferma uno stato attento alla sicurezza dei propri cittadini. Il governo ha creato linee di autobus separate tra Palestinesi ed Ebrei in Cisgiordania. Il piano e’ stato messo a punto dal ministero dei Trasporti israeliano ed è entrato in vigore ieri, domenica. Lo rivela il quotidiano Yedioth Arhronoth. Su questi autobus saliranno solo ed esclusivamente lavoratori palestinesi dalla Cisgiordania e diretti a lavorare in Israele, per evitare problemi di sicurezza.
Secondo il ministero si tratta di un misura per ridurre l’affollamento sugli autobus usati anche dagli ebrei nelle stese zone. Ma alcuni autisti citati dal quotidiano hanno rivelato che gli e’ stato ordinato di chiedere di far scendere i palestinesi che tenteranno di salire sui bus e mischiarsi ai cittadini israeliani.
Evidentemente gli Israeliani non vogliono scomparire come popolo, seguendo la stessa sorte dei Boeri in Sudafrica. E noi?
Ovviamente in Italia, dove i mezzi pubblici sono infestati di mendicanti violenti e viaggiatori non paganti, questo è anatema.




Lascia un commento