Coppie Gay: ennesimo omicidio a sfondo sessuale

Condividi!

Roma – L’ennesimo omicidio a sfondo sessuale nel mondo gay. Si erano conosciuti su una chat. Lui un ragazzo di bell’aspetto aveva attratto subito l’omosessuale settantenne. Poi però l’incontro era finito tragicamente: Vincenzo Iale, 68 anni, era stato trovato morto all’interno della sua abitazione a Torvajanica, in via Mar dei Coralli, lo scorso 3 febbraio. Ora i carabinieri di Frascati hanno arrestato per l’omicidio Jason Peter Marshall, 25enne inglese originario di Greenwich, in Italia dallo scorso 11 gennaio, senza occupazione.

Il provvedimento cautelare per l’autore dell’omicidio è stato eseguito sabato 23 in carcere, a Regina Coeli – dove il giovane britannico era già detenuto dalla notte di venerdì per una aggressione a scopo di rapina dopo un altro incontro a sfondo omosessuale – su ordine della Procura della Repubblica di Velletri. Il 26 gennaio, Marshall, dopo aver conosciuto la vittima su una chat internet di incontri per adulti, lo avrebbe raggiunto presso la sua abitazione di Torvajanica e dopo aver avuto un rapporto sessuale, lo avrebbe ucciso per sottrargli il bancomat, colpendolo con numerose coltellate al torace e strangolandolo con un filo elettrico intorno al collo.

E’ stata la rapina di venerdì a tradire l’inglese: questa volta, infatti, la vittima è sopravvissuta a sevizie e un tentativo di soffocamento, e i vicini di casa hanno dato l’allarme e consentendo la cattura dell’aggressore. Marshall aveva adescato anche la nuova vittima – un uomo di 55 anni – in Rete, poi si era recato a casa sua e quando questi si era insospettito per la pistola e lo sfollagente che portava, gli aveva raccontato di essere un addetto alla sicurezza, in servizio presso un ambasciata della Capitale, mostrando un falso tesserino. Poi, però, lo aveva aggredito e seviziato, rapinandolo di 400 euro e delle carte di credito. Ad arrestare nella notte il giovane inglese sono stati gli agenti del Commissariato Romanina, che lo hanno individuato e bloccato nel quartiere Tuscolano, mentre a bordo di un autobus di linea stava tentando di far perdere le sue tracce.

Come ben si evince dai fatti di cronaca, l’omosessualità è ben lontana da come viene dipinta dai media di disinformazione di massa. E’ fatta di incontri sessuali estemporanei e di promiscuità, che sono causa dell’altissima incidenza di malattie infettive sessualmente trasmissibili, nelle comunità omosessuali.




Lascia un commento