Effetto Hollande: la guerra si estende all’Algeria?

Condividi!

Ecco i primi effetti delle “smanie” francesi. La guerra di François Hollande in Mali si espande oltre i confini della regione e infetta l’Algeria. Ricordiamo che già la situazione in Mali è figlia dell’intervento in Libia.

Quarantuno stranieri sono stati presi in ostaggio nell’attacco, avvenuto questo pomeriggio, al campo petrolifero della Bn a Tiguentourine, in Algeria . Tra loro molti occidentali. Sembra siano sette americani, due francesi, dei britannici e dei giapponesi.

Al telefono con la France Press ha rivendicato l’attacco, specificando di essere di al-Qaeda e di essere “venuti dal nord del Mali”, dove è in atto l’operazione francese.




Lascia un commento