L’ultimo “dono” di Fornero: la social card agli immigrati

Condividi!

Con il decreto del Ministro Fornero, di concerto con il Ministro dell’economia, si avvia la sperimentazione della nuova social card. Diversamente della prima – dalla quale erano esclusi gli extracomunitari – per come strutturata, sarà ad appannaggio quasi esclusivo degli immigrati. Si ripeterà così lo scandalo della “pensione sociale” ai genitori di immigrati residenti all’estero.
La sperimentazione coinvolgerà le 12 città più grandi del paese -Bari, Bologna, Catania, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Roma, Torino, Venezia, Verona -durerà un anno e impegnerà un ammontare complessivo di risorse pari a 50 milioni di euro.




Lascia un commento