Il Matrimonio religioso regge in Italia

Condividi!

In Italia la tradizione del matrimonio religioso “regge”, lo si evince dai dati Istat per l’anno 2011: Il matrimonio in Italia ANNO 2011 – ISTAT

I matrimoni religiosi continuano ad essere la stragrande maggioranza delle prime nozze tra sposi entrambi italiani – è infatti inutile confrontare le percentuali di una decade fa con quelli attuali includendo le seconde nozze (gioco forza non-religiose) e i matrimoni tra immigrati – perché ne uscirebbero risultati falsati dalla differenza del campione preso in esame.

Se si vuole avere una reale visione dei cambiamenti di costume in atto, è logico confrontare “mele con mele”. Ne esce un quadro nel quale questa mutazione dei costumi è molto più lieve, di quanto i media propagandino giocando con numeri inconfrontabili.

Venendo ai dati, nel 2011 il 76% dei matrimoni in prime nozze tra sposi italiani sono stati “religiosi”. Erano l’80% quattro anni fa.
Dal punto di vista territoriale le percentuali sono del 69% al nord, del 71% al centro e dell’84% al sud e isole.

Da evidenziare – ma questo è un altro argomento – il crollo dei matrimoni misti sia in termini annuali che tendenziali.
 




Lascia un commento