B. minaccia: “fuori dall’euro”. “Fini e Casini?, persone orrendissime”

Condividi!

“Tassi più bassi o usciamo dall’euro”

O “la Germania si convince che la Bce deve fare la banca centrale a tutti gli effetti e noi possiamo trovare il denaro all’1% o noi saremo costretti, disgraziatamente e sfortunatamente a uscire dall’euro” per tornare a essere competitivi”, ha spiegato Berlusconi, aggiungendo che “io sono anche un imprenditore e vedo il calo di pubblicità sui giornali e nelle aziende, cosa si deve fare? Oggi c’è una morsa su di noi che è data dal rafforzamento dell’euro e quindi i prodotti Ue sono meno convenienti e poi c’è il costo del denaro”.

Sicuro dell’appoggio della Lega, convinto che il Paese abbia bisogno di lui e fiducioso che il voto degli italiani confermerà le attese.  B., ospite a Porta a Porta, ribadisce il suo impegno.

“Ho avuto inviti pressanti dal mio partito e da altre persone a non lasciare che la situazione, nel Paese che amo, degradi“, ha spiegato il Cavaliere, paventando il rischio di far la fine della Grecia perché “siamo in una situazione in Italia e in Europa molto negativa, c’è una spirale recessiva senza fine e se continua così aumenteranno qui 3 milioni di disoccupati, il governo dovrà aumentare le tasse e potremmo andare a finire come è accaduto in Grecia, dove c’è quasi una guerra civile“.

B. è poi è tornato sull’Imu, spiegando come provvederà ad abolirla.

Su Monti: “Gli ho offerto di essere federatore dei moderati, ma dopo quello che ha detto Casini si mette fine a questa possibilità”. Poi spiega dove reperire le risorse per abolire l’Imu. E avvisa: “Tassi più bassi o saremo costretti a uscire dall’Euro”.

Infine: “Fini e Casini? “Persone orrendissime”



Lascia un commento