Allarme sanitario: il batterio Clostridum divenuto “resistente agli antibiotici”

Condividi!

A causa del vertiginoso aumento delle migrazioni, due ceppi del batterio “Clostridium difficile” sono diventati resistenti agli antibiotici, piu’ forti, e capaci di diffondersi rapidamente negli ospedali di tutto il mondo. A lanciare l’allarme e’ uno studio pubblicato sulla rivista ‘Nature Genetics’, in cui i ricercatori sono riusciti a tracciare il modo in cui il batterio ha viaggiato nel mondo attraverso le migrazioni di individui accentuatesi negli ultimi anni, analizzando con i metodi della polizia scientifica il suo codice genetico.

L’impatto sulla salute pubblica della resistenza agli antibiotici, soprattutto in ambito ospedaliero, è potenzialmente catastrofico, perché si rischia di tornare all’epoca pre-antibiotici, quando semplici infezioni portavano alla morte.