“Via Dante dalle scuole: è razzista, islamofobo e omofobo”

Condividi!

La richiesta è di alcuni ‘intellettuali’, di quelli che potete trovare di strada, la notte

L’associazione Gherush92 chiede di proibire l’insegnamento della Divina Commedia: definita ‘Islamofoba’, e il suo insegnamento ‘discriminatorio e offensivo verso sodomiti e islamici’.

Il motivo è noto a tutti, e questa associazione di insegnanti ‘contro le discriminazioni’ ce lo ricorda: «Nel canto 28° dell’Inferno Dante descrive le orrende pene che soffrono i seminatori di discordie, cioè coloro che in vita hanno operato lacerazioni politiche, religiose e familiari. Maometto è rappresentato come uno scismatico e l’Islam come una eresia. Al Profeta è riservata una pena atroce: il suo corpo è spaccato dal mento al deretano in modo che le budella gli pendono dalle gambe, immagine che insulta la cultura islamica. Alì, successore di Maometto, invece, ha la testa spaccata dal mento ai capelli. Nella descrizione di Maometto vengono impiegati termini volgari e immagini raccapriccianti tanto che nella traduzione in arabo della Commedia del filologo Hassan Osman sono stati omessi i versi considerati un’offesa».

E’ già tanto, che il sommo poeta abbia concesso ad un uomo che sentiva le voci l’onore di qualche sua parola nella Commedia. Per il resto, discriminare è l’unica cosa che distingue l’uomo dalla bestia. E non parliamo di animali.

Già veggia, per mezzul perdere o lulla,
com’ io vidi un, così non si pertugia,
rotto dal mento infin dove si trulla.

Tra le gambe pendevan le minugia;
la corata pareva e ‘l tristo sacco
che merda fa di quel che si trangugia.

Mentre che tutto in lui veder m’attacco,
guardommi e con le man s’aperse il petto,
dicendo: “Or vedi com’ io mi dilacco!

vedi come storpiato è Mäometto!
Dinanzi a me sen va piangendo Alì,
fesso nel volto dal mento al ciuffetto.

E tutti li altri che tu vedi qui,
seminator di scandalo e di scisma
fuor vivi, e però son fessi così. (Inf. XXVIII, 22-36)

NOTA: L’articolo del 2012 viene riproposto perché la notizia è stata ripresa il 19 Gennaio 2015 da altri organi di stampa.




Un pensiero su ““Via Dante dalle scuole: è razzista, islamofobo e omofobo””

Lascia un commento