Turista stuprata da un immigrato tassista abusivo



SIAMO DIVENTATI IL PAESE DEGLI STUPRI, DOVE LE TURISTA SONO ORMAI PREDE IN BALIA DEI ‘NUOVI ITALIANI’. mA TRANQUILLI, CON LO IUS SOLI LE STATISTICHE SARANNO ‘SISTEMATE’

Nuova violenza sessuale, nuovo immigrati. La vittima è stata stuprata domenica 17 settembre, si tratta di una turista canadese.

Il carnefice, migrante sudamericano, si era spacciato come dipendente di una ditta di noleggio auto con conducente. Liberalizzazioni alla Bersani.

Il tutto è cominciato a poca distanza dal centro, dove la donna è salita a bordo dell’auto per andare a Lampugnano e da qui prendere un pullman per Venezia.

Il tassista abusivo l’ha portata invece a Crescenzago, in periferia, e, in una zona isolata, l’ha violentata.

VERIFICA LA NOTIZIA

La turista, dopo che l’aggressore se n’era andato, ha dato l’allarme con il suo telefono e, in ambulanza, è stata portata alla Clinica Mangiagalli dove gli accertamenti hanno confermato la violenza sessuale. I carabinieri stanno passando al setaccio le telecamere di sorveglianza e stanno cercando di dare un nome all’aggressore che non si esclude sia stato protagonista in passato di altri episodi.

I militari stanno concentrando le loro indagini su un sudamericano come autore dello stupro.



Lascia un commento