PROFUGO PALPEGGIA RAGAZZINA MENTRE VA A SCUOLA, SALVATA DA MILITARI

Un’altra violenza sessuale con protagonista un profugo, sono le marocchinate 2.0

Un 30enne nigeriano, in Italia come richiedente asilo, è stato arrestato dopo essere stato sorpreso dai carabinieri mentre molestava pesantemente una ragazzina di 16 anni, palpeggiandola mentre camminava in strada per andare a scuola.

L’ennesimo atto di dominazione sessuale da parte di un profugo africano in fuga dalla guerra in Siria è avvenuto ieri nel primo pomeriggio nella immediata periferia di Firenze. A bloccare il 30enne sono stati alcuni militari che si erano appostati in zona dopo la denuncia presentata dalla ragazzi.

Ecco a chi fanno scortare i bambini a scuola – FOTO

Le molestie andavano infatti avanti da circa un anno. Il 30enne migrante si appostava nei pressi del liceo frequentato dalla ragazzina, e all’ora dell’uscita, la seguiva nel tragitto scuola-casa. In un primo tempo si sarebbe limitato a semplici saluti, poi avrebbe iniziato a rivolgerle apprezzamenti a sfondo sessuale, arrivando in alcune occasioni ad allungare le mani per palpeggiarla.

VERIFICA LA NOTIZIA
Non date confidenza ai profughi.



Lascia un commento