Profughi molestano cameriere italiane, magistrato archivia: “Impossibile scoprire colpevoli”



La denuncia: seguite e molestate da alcuni profughi dentro la base. La Procura chiede di archiviare, e non perché il fatto non sia avvenuto, ma perché sarebbe impossibile identificare gli aggressori.

La Procura di Padova ha incredibilmente disposto l’archiviazione dell’inchiesta che vedeva i profughi ospitati nel centro di accoglienza di Bagnoli di Sopra (Padova) accusati di molestie sessuali nei confronti delle dipendenti di una cooperativa che si occupa delle pulizie nel centro. In pratica esigevano sesso dalle serve italiane:

Profughi stupratori, sindacalista conferma: “Lavoratrici temono di perdere lavoro se denunciano” – VIDEO CHOC

La denuncia era stata avanzata nello scorso marzo da un gruppo di lavoratrici che hanno raccontato ai carabinieri di essere state prima vittime di battute oscene da parte dei richiedenti asilo, poi di essere state seguite nei locali della base durante il turno di lavoro.

VERIFICA LA NOTIZIA

La Procura chiede di archiviare, e non perché il fatto non sia avvenuto, ma perché sarebbe impossibile identificare gli aggressori.

In pratica si coprono l’unico con l’altro. Nel dubbio espellerli tutti, altro che schifosa archiviazione: dove sono le femministe, dove sono i sindacati. Dove è Boldrini!



Lascia un commento