Bergoglio, dopo avere cacciato i clochard: “Cattolici troppo diffidenti verso migranti”

Quest’uomo è l’ipocrisia vestita di bianco. Il giorno dopo avere cacciato dal suo regno i ‘clochards’ per ragioni di ‘decoro’ e ‘sicurezza’, Bergoglio se la prende con i ‘cattolici xenofobi’. Che poi sarebbero quelli come lui che non hanno la gendarmeria vaticana a fare il lavoro sporco.

“Non vi nascondo la mia preoccupazione di fronte ai segni di intolleranza, discriminazione e xenofobia che si riscontrano in diverse regioni d’Europa. Esse sono spesso motivate dalla diffidenza e dal timore verso l’altro, il diverso, lo straniero”. Così Bergoglio ai capi della pastorale migranti. “Mi preoccupa ancor più la triste constatazione che le nostre comunità cattoliche in Europa non sono esenti da queste reazioni di difesa e rigetto, giustificate da un non meglio specificato ‘dovere morale’ di conservare l’identità culturale e religiosa originaria”.

VERIFICA LA NOTIZIA

Trovati un lavoro. Possibilmente senza essere mantenuto con le tasse degli italiani.



Lascia un commento