Amazon suggerisce come realizzare una bomba



Consigli utili per fabbricare ordigni direttamente da Silicon Valley, che viene in soccorso dei terroristi islamici dilettanti, dopo la cilecca nella metro di Londra. Amazon suggerisce ai clienti l’acquisto degli ‘ingredienti’ per costruire bombe.

L’algoritmo sul sito di e-commerce, quello che mostra i prodotti correlati e «spesso comprati insieme» all’articolo che un cliente sta guardando, in alcuni casi propone infatti le componenti che messe insieme creano un ordigno esplosivo fatto in casa. La circostanza è stata portata alla luce da una tv inglese, Channel 4, nei giorni seguenti all’attentato di venerdì scorso nella metro di Londra con una bomba artigianale. Amazon ha annunciato una revisione del proprio sito web, sottolineando che i prodotti venduti rispettano le leggi.

VERIFICA LA NOTIZIA

Separati. Ma indicare la loro utilità ‘insieme’, è diverso. visto che l’algoritmo seleziona le scelte fatte dai clienti precedenti, è chiaro che qualcuno, i terroristi islamici, abbia utilizzato Amazon per acquistare gli ingredienti necessari alle bombe. E Amazon non ha rivisto il comportamento dell’algoritmo.

Come mostrato dall’emittente Channel 4, tra gli acquisti suggeriti su Amazon figurano prodotti legali e innocui ma che, se usati insieme, potrebbero portare alla fabbricazione di una bomba. A chi sta guardando dei cuscinetti a sfera, ad esempio, possono essere mostrati sistemi di accensione, sostanze chimiche o ricetrasmittenti con cui realizzare un detonatore a distanza.

Inutile dire che se Vox facesse una lista di oggetti necessari per la costruzione di una bomba, e la pubblicasse, verrebbe oscurato. Amazon non viene oscurata. Perché Internet è di proprietà degli oligarchi Silicon Valley.



Lascia un commento