Imam: “Lecito fare sesso con i morti”



Fare sesso con la moglie defunta “è Halal”. A emettere questa usuale – per loro – Fatwa è stato Sabri Abdul Rauf, docente di Giurisprudenza comparata all’Università al Azhar del Cairo, la massima autorità religiosa dell’Islam sunnita. Quella guidata dall’amico di Bergoglio.

L’editto religioso ammette il “coito d’addio” con la consorte morta. Nel video, sempre Rauf, durante la spiegazione di un’altra fatwa su donne e sudore.

“Il coito d’addio è insolito ma è Halal”, ha spiegato in diretta l’esimio professore in diretta durante una trasmissione del canale satellitare LTC. Non si tratterebbe, dunque, di “profanazione di cadavere”: “Il marito che fa questo non compie un atto illecito e quindi non può essere condannato per adulterio”.

VERIFICA LA NOTIZIA

Possibilità confermata da altri imam, tra i quali Zamzami Abdul Bari, religioso marocchino secondo il quale il matrimonio “rimane valido anche dopo la morte”, e che “anche per la donna è lecito esercitare lo stesso diritto”.



Lascia un commento